Chiese di Lucca

Basterebbe dire che Lucca è detta anche la “città dalle cento chiese” per rendere l’idea di quanti edifici religiosi sono presenti sul tuo territorio e quante se ne possono ancora visitare a tanti secoli dalla loro costruzione. In realtà, le chiese non sono cento, poiché il detto era una piccola esagerazione che comunque contava anche sul grande numero di cappelle private presenti negli antichi palazzi.

Dal punto di vista religioso, Lucca ottenne molta importanza sin dal medioevo, per via della presenza in città del Volto Santo, un crocifisso ligneo che si credeva allora essere l’originale crocifisso di Gesù Cristo, ricreato tuttavia per miracolo, ovvero acheropita (quindi non per mano umana). La critica è tuttavia concorde nel ritenerlo una copia dell’originale. Oggi è conservato nel tempietto (costruito nel 1484) presente nella navata sinistra della cattedrale di San Martino, sempre a Lucca.

Il Duomo, ovvero la cattedrale di San Martino, rappresenta il principale luogo di culto cattolico di Lucca. Consacrata nell’anno 1070, la sua struttura si staglia imponente sulla piazza antistante, con una navata centrale che arriva a 27 metri d’altezza e un campanile che arriva a 58 metri. Ciò che colpisce maggiormente è la sua facciata principale, che si deve all’opera di Guidetto da Como, scultore e architetto, e ai suoi collaboratori. La facciata è infatti composta da archetti e logge finemente decorati. Da notare è che su una delle pietre del pilastro addossato alla base del campanile vi è scolpito un labirinto. Accanto ad esso un’iscrizione a ricordare il mito del filo di Arianna. Lo stesso labirinto si trova nella cattedrale di Chartres, anche se in versione molto più grande.

Quella di San Michele in Foto è probabilmente una delle più belle chiese in Italia, almeno per la parte esterna. Maestosa, colpisce ad ogni vista e si presenta subito indimenticabile. La presenza degli archetti è più massiccia e su più piani rispetto al Duomo. In cima ad essi, sulla facciata principale, vi è una particolare statua di San Michele. Gli archetti della facciata sono sostenuti da colonne che alternano bassorilievi alle caratteristiche fantasia in bianco e nero.

San Frediano è tra i più antichi luoghi di culto di Lucca. La sua prima costruzione avvenne nel 560 e ospitava una comunità di canonici. Fu successivamente riedificata ed ampliata  fino al 1112, per essere consacrata nel 1147. Sulla facciata è presente un meraviglioso mosaico (terminato nel XIV secolo) raffigurante l’ascensione di Cristo tra gli angeli alla presenza degli Apostoli.

San Giusto, infine, è facile da ricordare per la particolarità di riportare le caratteristiche bande orizzontali in bianco e nero ma soltanto da un punto in altezza in poi.

Le altre chiese di Lucca comprendono la Chiesta dei Santi Giovanni e Reparata, Santa Maria Forisportam, San Pietro Somaldi, San Romano, San Franceso, San Cristoforo, San Ponziano, San Micheletto, Chiesa del Crocifisso dei Bianchi, Sant’Agostino e Santa Maria della Rosa.